Partendo dagli spunti di fantasia contenuti nel libro “Storia di una matita. A scuola” (il Temperinoceronte, l’Elefante-disegnatore, i Pinguini-compasso) i bambini stanno inventando animali ancora da scoprire.

Ad esempio, Carolina ha inventato il Forbicillo

Il Forbicillo

E Bianca lo Zapanda, metà zaino, metà Panda.

Lo ZaPanda

«È un periodo che Dario ha più fantasia del solito» disse di colpo Mirella.
Era vero. Dario iniziava a fantasticare a occhi aperti, con grande libertà.
Guardando fuori dal finestrino dell’autobus, aveva visto il grattacielo con la lunga antenna televisiva e aveva detto alla mamma che sembrava una gigantesca siringa.
«Il cielo non deve stare tanto bene, se ha bisogno di farsi le punture» aveva aggiunto.
Si era anche immaginato, passeggiando per strada, che le strisce pedonali fossero dei grandi pianoforti da suonare con i piedi, in attesa che il semaforo tornasse verde.

(…)

Dopo qualche fermata arrivarono allo zoo. Fecero i biglietti ed entrarono. Camminarono fino a un recinto.
«Guarda le scimmie, mamma! Guardale dietro: sembra che abbiano una grande gomma per cancellare» disse Dario.
Correva di qua e di là, emozionato. E davanti a ogni recinto trovava il tempo per aprire il suo diario e scrivere qualcosa.
In uno spiazzo grande e polveroso si muovevano tre struzzi e un rinoceronte.
«Maestro, guarda il corno del rinoceronte! Sembra la punta di una matita.»
«Dario, ma che vai dicendo?» esclamò sua madre.
«E per temperarla? Ci vuole un temperino gigante… o un temperinoceronte!»

(Storia di una matita. A scuola, Paragrafo 24, pag. 96)

Il gioco cavalca l’idea del BINOMIO FANTASTICO, in cui il primo elemento è un animale e il secondo uno strumento (nella maggior parte dei casi, uno strumento per scrivere e disegnare, oggetti che si trovano a scuola).

Oltre all’idea, è importante la musicalità del nome, che lo rende facile da ricordare e pronunciare:

Forbici & armadillo = Forbicillo

Panda & zaino = Zapanda

Temperino & rinoceronte = Temperinoceronte

E il gioco continua…

Forbicillo

Una volta inventato un animale, ci si chiede:
Dove vive?
Cosa fa?
Parla? Cosa dice?
Cosa mangia?

Altri esempi:
Il Gufone, che vive su una traversa e si mangia i goal.
L’Ipposifone, che mangia i gradi Celsius, rinfrescando l’aria. Ma poi la riscalda con la sua enorme pancia termosifone.
Il Limmuth, essere mitologico, tra preistoria e futuro.

L’astucciere, che aspira penne e matite e tiene in ordine il banco.

.

GONIOMETRO                                                              TARTARUGA

MOUSE                                                                           AIRONE

FOTOCOPIATRICE                                                         BALENA

EVIDENZIATORE                                                           ORSO

ASTUCCIO                                                                      PINGUINO

SPAZZOLINO                                                                  ISTRICE

SPILLATRICE                                                                  RICCIO

MATITA                                                                           MAIALE

TIMBRO                                                                          VOLPE

TAVOLO                                                                          STAMBECCO

TELA                                                                                RAGNO

LAVAGNA                                                                       SCOIATTOLO

GESSETTO                                                                      CONIGLIO

BANCO                                                                            AQUILA

COMPUTER                                                                    SERPENTE

Annunci