Tante volte, a scuola, i bambini mi hanno chiesto: Perché non scrivi un libro sulla tua vita?” Questa domanda salta sempre fuori, forse perché con loro mi apro con sincerità e allegria, raccontando tanti aneddoti. Questa e tante altre domande hanno preparato il terreno al prossimo libro, che uscirà il 23 marzo del 2021.

IL MIO SEGNO PARTICOLARE (COPERTINA)La scintilla però c’è stata una mattina ben precisa, sempre durante uno dei tanti incontri a scuola. Vedo una bambina. Sul suo viso ci sono tanti piccoli nei. È fine settembre, ha i pantaloncini e anche le sue gambe sono costellate di puntini marroni. Mi emoziono. Mi riconosco.
Solitamente, chi ha tantissimi nei sul corpo ne ha anche uno grande. A volte visibile, ma il più delle volte nascosto sotto i vestiti.

Ed è stato in quel momento che ho deciso di scrivere la mia storia, a partire dalla mia rocambolesca nascita.

Perché anche io, come quella bambina, sono nato con tantissimi nei sul corpo. E ne avevo anche uno molto grande, che un medico di Roma definì “a mantellina”, perché partiva dalle spalle e finiva sulla schiena.

Sarà quindi un libro speciale per me, un mosaico di parole colorate, mantelli giganti, superpoteri e chicchi di bellezza. Per la prima volta racconto con leggerezza e ironia la mia infanzia e la mia adolescenza, fino ai miei 16 anni, tra viaggi, ospedali e molti momenti emozionanti. È una storia “particolare”, rivolta a tutti, ci tengo a sottolinearlo. Quindi non sarà solo un libro per bambini e ragazzi. Anzi.

“Il mio segno particolare” è anche un elogio dei medici, il ché rende il libro di grande attualità, e un lungo e emozionante ringraziamento rivolto a tutti quei grandi che mi hanno aiutato quando io ero piccolo. Che mi sono stati accanto, regalandomi coraggio e allegria.

Credevo, sbagliandomi, che il mio rapporto con gli ospedali era di risentimento. Invece era di sentimento. Nel raccontare mi sono emozionato e ho maturato col tempo una convinzione: se sono quello che sono, è anche grazie a quelle esperienze, che mi hanno reso forte, che mi hanno fatto crescere con la scorza dura. Mi hanno donato quella giusta sensibilità che mi permette di emozionarmi di fronte al volto e alle storie delle persone, ma che allo stesso tempo non mi fa impressionare di niente. Tutto è possibile. E nel mio segno particolare voglio raccontare la magia e la meraviglia di ogni particolarità.

L’appuntamento in libreria è fissato per il 23 marzo 2021. Segnatevi la data! Ma nel frattempo, qui potete scaricare qualche assaggio:

Estratto n° 1_INIZIO E PRIMO CAPITOLO

Estratto n° 2_L’AMERICA

Estratto n° 3_SUPERMAN

Estratto n° 4_RACCONTARE

Estratto n° 5_LA BICICLETTA

Parigi

RIVISTA_PEPEVERDE_INTERVISTA. MICHELE D'IGNAZIO - AI BAMBINI SI PARLA TROPPO POCO DI LAVORO_page-0001

Scarica qui l’articolo in formato PDF

Progetto “Segni particolari”: In occasione dell’uscita del libro “Il mio segno particolare” si invitano le classi a partecipare al progetto attraverso:

– un disegno
– un testo scritto
– un racconto audio.

finalizzati alla creazione di materiale didattico e culturale che confluirà in un podcast radiofonico, ovvero un racconto audio in cui dare spazio alle tante voci dei bambini che raccontano, in parole semplici, le caratteristiche sia fisiche che caratteriali che li rendono unici e particolari. Di seguito la lettera di invito:

Lettera_Michele_D'Ignazio